BERNINI PITTORE: ROMA PALAZZO BARBERINI FINO AL 20 GENNAIO

Posted By: About Italy on gennaio, 08 2008 in About Italy, Arte, Cultura, Da vedere, Exhibitions, Rome
Tag:, , ,

Affrettatevi e non perdete la mostra alla Galleria di Palazzo Barberini dedicata a Bernini Pittore: 21 dipinti, dieci disegni, un marmo, il busto di Costanza Bonarelli del Museo del Bargello, un cartone di grandi dimensioni e alcune tele per un totale di oltre trenta opere che raccontano Bernini pittore.

La mostra di Roma riunisce per la prima volta tutti i dipinti attribuiti al Bernini.Mostre a Roma: Bernini Pittore

Le opere sono disposte secondo tre tematiche principali: autoritratti, ritratti e soggetti sacri, a loro volta poi suddivise in sezioni che ripercorrono differenti anime dell’artista: natura della ritrattistica pittorica dell’artista, rapporti e indipendenza dalla committenza, interpretazione del tema sacro e consuetudini della bottega berniniana.

La prima parte del percorso è dedicata agli autoritratti, mentre la seconda parte è incentrata sui ritratti.

La terza parte dell’esposizione sarà  dedicata al sacro: da una parte i pochi dipinti autografi di Gian Lorenzo Bernini, rappresentazioni destinate ad una colta fruizione privata; dall’altra, le grandi pale per gli altari pubblici, per le quali Bernini dette solo il disegno, affidandone l’esecuzione agli allievi.

Tutti conoscono le sue famose statue come ad esempio “L’Apollo e Dafne” e i capolavori di architettura che crearono la Roma moderna, basti pensare al Colannato di Piazza San Pietro o allo stesso Palazzo Barberini oppure alla Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna.

Ma Bernini era anche un pittore e, come pittore, lavorava solo per se stesso, senza committente e senza dover rispettare le esigenze e le aspettative di quella stessa società che lo acclamava come il genio del suo tempo.

Questa mostra è un’occasione per scoprire il lato meno conosciuto di Bernini, apprezzato appunto, sopratutto come architetto e come scultore.

Bernini pittore fu sopratutto ritrattista, ritrattista di se stesso.

Non si conoscono quasi mai i nomi dei volti che Bernini ha voluto fissare sulla tela, come a marcarne l’inconfondibile individualità, volti vivi, umani unici ed irripetibili.

Potremmo quindi affermare di scoprire un Bernini pittore più moderno del Bernini scultore che con il suo talento ha donato a questi volti uno sguardo vivo.

La mostra è allestita in tre sale del restaurato secondo piano di Palazzo Barberini, progettato dallo stesso Bernini e destinato oggi a diventare un grande museo statale di arte antica.

È sempre una buona opportunità per visitare la bellissima città  di Roma, che con le sue meraviglie ci lascia sempre senza fiato.

Be Sociable, Share!


Comments are closed.