Festa del Redentore

Posted By: About Italy on luglio, 15 2008 in About Italy, Cultura, History, Venice
Tag:, , , , ,

Festa del RedentoreLa Festa del Redentore è una festa tradizionale veneziana istituita in ricordo della terrribile peste che flagellò la città  nella seconda metà del XVI secolo. Si svolge a Venezia nella terza settimana di Luglio ma il nucleo centrale della festa è sull’isola della Giudecca, situata a sud del centro storico della città , proprio dove fu eretta la Basilica del Santissimo Redentore per opera di Andrea Palladio.

I festeggiamenti, che si svolgono ogni anno da più di quattrocento anni, iniziano al tramonto del terzo sabato di Luglio quando le barche dei veneziani iniziano ad affluire numerose sul canale della Giudecca e sul bacino di San Marco, in attesa dell’inizio dello spettacolo pirotecnico. La superficie dell’acqua brulica di barche e di luci dando vita a uno scenario unico, mentre nelle barche si festeggia mangiando piatti tipici in attesa dei “foghi del redentor” che iniziano alle 23.30 e si protraggono per quasi un’ora. Terminati i fuochi d’artificio i più giovani si dirigono con le loro barche verso il Lido di Venezia, dove seduti sulla sabbia aspettano l’alba.
Per l’occasione viene allestito un ponte di barche lungo ben 330 metri che attraversa il canale della Giudecca: il ponte permette un accesso diretto all’isola dove si svolgono le funzioni religiose tra cui la messa votiva della domenica tenuta dal Patriarca di Venezia. La festa si conclude domenica 20 Luglio con la famosissima “Regata del Redentore”, una regata su gondole che tutti gli anni attira migliaia di visitatori italiani e stranieri, e che si svolge proprio nel bacino di San Marco.

Questa antichissima ricorrenza storica affonda le sue radici nella pestilenza che afflisse Venezia dal 1575 al 1577 e che uccise più di 50.000 persone (un terzo degli abitanti), compreso il grande pittore Tiziano Vecellio (Tiziano). Nel Maggio del 1577, quando il male sembra invincibile dagli sforzi umani, il Senato della Serenissima Repubblica di Venezia chiede l’aiuto divino ordinando la costruzione di una chiesa in onore del Redentore, cercando di salvare la popolazione dalla decimazione totale: dopo due mesi dall’inizio della costruzione della basilica, nella terza domenica di luglio dello stesso anno, il Doge Sebastiano Venier proclamò finalmente la Serenissima libera dal contagio pestilenziale. In pochi giorni fu costruita una chiesa provvisoria in legno per celebrare la fine della peste e fu realizzato un ponte di barche per collegare la Giudecca con la riva opposta, affinchè il corteo guidato dal Doge potesse raggiungere la chiesa per le solenni funzioni di ringraziamento.

Quando: 19 – 20 Luglio 2008.

Dove: Isola della Giudecca, Venezia.

Be Sociable, Share!


Comments are closed.