Festa della Toscana 2009. Quando il passato dà  lezioni di progresso.

festa della toscana 2009Molti sono i primati illustri di cui la Toscana si può vantare, tra cui uno particolarmente significativo: stato il primo territorio del mondo a bandire la pena di morte. Era infatti il 30 novembre del lontano 1786 quando il Granduca Pietro Leopoldo, sovrano illuminista e illuminato, abolì con un solo decreto confisca dei beni, tortura ed esecuzione capitale.

Dal 2001, ogni 30 novembre la Toscana celebra questo avvenimento storico in una festa ufficiale, con tanto di giorno di vacanza nelle scuole dell’antico Granducato e ricchissimo programma di eventi su tutto il territorio regionale.

Scopo dell’iniziativa non solo rievocare e celebrare un momento decisivo della storia moderna, ma soprattutto riflettere sul presente e sul futuro dell’umanità. Va ricordato infatti che in molti paesi del mondo la pena capitale è ancora in vigore, e che l’Italia si sta battendo in sede ONU per una moratoria internazionale contro la pena di morte.
Questo tema è quindi quanto mai attuale, insieme a quelli della democrazia, la pace, l’uguaglianza e la giustizia globali.

I valori a cui si richiama la Festa della Toscana si possono allora declinare ben oltre la problematica della pena di morte, e coinvolgono numerose tematiche odierne quali il dialogo tra le culture e l’integrazione, la parità uomo-donna o i troppo numerosi decessi sul lavoro.
Per questa ragione durante la manifestazione sono in programma convegni, lezioni magistrali e attività  ufficiali in cui si confronteranno politici, docenti universitari e giornalisti di fama.

In quest’ottica, un’attenzione speciale è dedicata al futuro delle nuove generazioni, con una serie di rassegne, premi prestigiosi (come il Vespucci) e concorsi in vari campi dedicati ai giovani.

Accanto a tutto questo sono in calendario anche più di 700 eventi culturali e per il tempo libero, come mostre fotografiche e di pittura, presentazioni di libri e dvd, concerti e performance di danza, parate e rievocazioni storiche, palazzi aperti e mostre di ogni genere, festival cinematografici e chi più ne ha più ne metta.

Un’offerta culturale a tutto tondo, pensata per coinvolgere toscani e non in un evento che, pur in un’atmosfera gioiosa, guarda al passato per imparare a migliorare il futuro collettivo.

Le manifestazioni della Festa della Toscana 2009 hanno inizio il 25 novembre e continuano poi nei giorni successivi; cuore pulsante dell’evento è la “capitale” Firenze, ma innumerevoli iniziative sono previste anche nelle città  della Versilia (Pisa, Lucca, Massa, Camaiore…), e a Siena, Arezzo, Grosseto, Prato, Pistoia… fino alle piccole cittadine e ai borghi storici.

Il programma completo è a disposizione sul sito web della Regione, mentre per informazioni su tutte le città  e gli eventi in Toscana più interessanti potete visitare www.aboutflorence.com e www.aboutversilia.com

Be Sociable, Share!


Comments are closed.