Steve McCurry 1980 – 2009. Sud Est

La grande mostra del noto fotogiornalista Steve McCurry, organizzata dal Comune di Milano in collaborazione con Palazzo Reale, copre un periodo di trent’anni di esperienze dirette, vissute dal fotografo in mezzo a persone semplici inserite all’interno di circostanze di vita alquanto complicate.

La mostra, intitolata “SUD-EST”, pone l’attenzione su oltre 200 momenti catturati dall’obiettivo del fotografo nei suoi viaggi nel sud e nell’est del mondo, soprattutto in Afganistan, India, Tibet e Birmania.

Il suo famosissimo ritratto della Ragazza Afgana scattato in un campo profughi in Pakistan fece il giro di tutto il mondo e rimase uno dei ritratti più noti e più belli nel campo della fotografia. Grande emozione suscitò anche il ritrovo della ragazza, 17 anni dopo, diventata ormai una donna matura, e il suo nuovo ritratto, che vede incise sul suo volto tutte le esperienze e le sofferenze degli anni vissuti.

Oltre a questi, la mostra ospita una notevole quantità di altri scatti che ci dipingono le gioie ed i tormenti della vita. La grande pazienza e la passione del fotografo hanno contribuito a dar vita a delle immagini che mostrano l’anima delle persone, le quali si dimostrano inizialmente diffidenti, ma che in un secondo momento fanno cadere le barriere facendoci entrare nel nucleo centrale della loro personalità.

La straordinaria avventura di Steve McCurry è iniziata quando è partito per l’India a lavorare come freelance. Nel paese della meditazione ha imparato che la pazienza apre tante porte e che, prima o poi, come dice lui stesso, la gente si scorda della macchina fotografica e fa uscire l’anima in superficie.

L’archivio fotografico di McCurry, disegnando un quadro autentico della guerra combattuta sui fronti situati nei luoghi più aspri al mondo, ha fatto sì che gli venissero conferiti numerosi premi, tra cui la Medaglia d’Oro Robert Capa per il miglior reportage fotografico, Magazine Photographer dell’anno e il premio del World Press Photo Contest.

Talvolta il percorso fotografico della mostra strappa un sorriso, altre volte un brivido, fa commentare e discutere e lascia senza parole. Peccato che duri solo fino al 31 gennaio!

Per chi volesse saperne di più della vita e del lavoro di Steve McCurry può visitare il suo sito ufficiale www.stevemccurry.com

Orari:
lunedi dalle 14:30 alle 19:30
martedi-domenica dalle 9:30 alle 19:30
giovedi dalle 9:30 alle 22:30

Biglietti:

intero €8
ridotto €6.50
ridotto speciale scuole €3

Dove:
Palazzo della Ragione
Piazza dei Mercanti 1, Milano

Per ulteriori informazioni su musei ed eventi a Milano visitate il sito www.aboutmilan.com

Be Sociable, Share!


Comments are closed.