Mapping the Studio a Venezia: una Collezione di François Pinault

Punta della Dogana, Centro d’Arte Contemporanea di Venezia dalla forma perfettamente triangolare, ospita dallo scorso 6 giugno opere provenienti dalla collezione di François Pinault.

L’ex porto monumentale della città  rimarrà infatti la sede permanente della mostra intitolata “Mapping the Studio” fino al 6 giugno 2010. Ancora qualche mese quindi per recarsi nella pittoresca e suggestiva città  di Venezia per visitare Palazzo Grassi, che insieme a Punta della Dogana farà da sfondo ad una selezione di opere del raffinato François Pinault.

La mostra, “Mapping the Studio: Artists from the François Pinault Collection”, a cura di Alison M. Gingeras e Francesco Bonami, ospita ben 200 opere di 60 artisti diversi e si propone di trasmettere la vivacità, la curiosità e il tenace spirito di scoperta che nel corso degli anni hanno dato vita alla formazione di una delle più grandi collezioni di arte contemporanea del mondo, testimoniando l’affinità tra la dimensione intima dello studio degli artisti e l’appassionata visione personale del collezionista.

Questo parallelismo vuole diventare il punto di partenza per un approccio più comunicativo e dialogante tra le opere di artisti celebri e affermati e le creazioni date dall’ispirazione di giovani artisti emergenti.

Alla mostra “Mapping the Studio” di Venezia, è possibile ammirare infatti capolavori di artisti di spessore come Jeff Koons, Sigmar Polke, Cindy Sherman, Richard Prince, Cy Twombly ed opere di geniali artisti emergenti quali Matthew Day Jackson, Adel Abdessemed, Wilhelm Sasnal e Rob Pruitt.

Una mostra davvero eccezionale da non perdere assolutamente, e non dimentichiamo che si trova nella bellissima città  di Venezia!

Per maggiori informazioni riguardo mostre, eventi, musei e monumenti a Venezia, visitate il portale turistico sempre aggiornato su Venezia: www.aboutvenice.org.

Be Sociable, Share!


Comments are closed.