Vacanze all’Isola d’Elba tra sole, mare e cultura

one of the beaches of the Elba islandL’Elba è la maggiore e la più conosciuta delle isole che formano l’Arcipelago Toscano. Dominata dal Monte Capanne, 1.018 metri sul livello del mare e ribattezzato il “tetto dell’Arcipelago”, l’isola d’Elba era nota per la sua bellezza già nell’antichità. Non è quindi un caso se fra il I ed il II secolo dopo Cristo sul suo suolo furono edificate lussuose ville patrizie. Alcuni ricchi (e buongustai, aggiungiamo noi) romani scelsero infatti l’isola per il loro otium.

E oggi, a quasi due millenni di distanza, verrebbe da scrivere che la storia si ripete.

L’isola d’Elba è infatti meta di numerosi vacanzieri attratti dalla sua natura incontaminata e dalle sue acque azzurre.

Hotel sono presenti su tutta l’isola: Portoferraio, Porto Azzurro, Marina di Campo, Marciana, Marciana Marina, Capoliveri, Lacona, Rio Marina e Procchio. Così come non mancano last minute e offerte vacanze per l’isola d’Elba. E’ sufficiente cercare. E stando ad un sondaggio reso pubblico proprio alla vigilia di quest’estate 2010, quasi un italiano su due (esattamente il 43%) si affida ad internet per reperire informazioni e prenotare il luogo della sua prossima villeggiatura.

Ma cosa ha da offrire quest’isola posta fra la Toscana e la Corsica a chi decide di trascorrerci del tempo?

Sulla terraferma
Prima di partire per l’Elba facciamo un salto in un negozio di articoli sportivi ed acquistiamo un buon paio di scarpe e tutto l’occorrente (borraccia, racchette, zaino e k-way) per darci al trekking (o al nordik walking).
Numerosi itinerari attraversano l’isola d’Elba.
Percorrendo mulattiere ormai espropriate della loro funzione originaria ci avventureremo per una natura fatta di piante d’erica o mirto, corbezzolo o ginestra, fra lecci, castagni e sugheri. Non sarà raro imbatterci in animali selvatici (cinghiali, mufloni, cerbiatti) o osservare uccelli migratori che qua hanno deciso di riposare nel loro viaggio dall’Europa del nord all’Africa.
E poi ci sono le orchidee selvatiche o le tantissime farfalle che dalla primavera all’autunno riempiono l’aria ed i campi con mille svolazzanti colori.
Insomma Elba & trekking sembra proprio un binomio ben riuscito!

In mare
Ovviamente parlando di un’isola non possiamo scordarci di tutte quelle occasioni di svago e divertimento che si possono cogliere stando comodamente in acqua.
Si va dalle gite in barca a vela (un’idea potrebbe essere quella di esplorare le altre principali isole dell’Arcipelago: Capraia, Giannutri, Giglio, Gorgona, Montecristo e Pianosa) alle uscite in windsurf (la parte occidentale dell’Elba è chiacchierata fra il popolo della tavola a vela).
Senza dimenticare le attività di snorkeling e diving nei fondali dell’isola d’Elba. Ed anche se non abbiamo mai fatto un’immersione in vita nostra (no, quelle nella propria vasca da bagno a casa non contano) non preoccupiamoci più di tanto. Le scuole di diving all’Elba hanno corsi di ogni livello, anche per principianti.

A questo punto non resta che cercare quella struttura che meglio si adatta alle nostre esigenze. E se rientriamo in quel 43% di italiani che ha deciso di affidarsi alla Rete per scegliere dove trascorrere la prossima vacanza, beh, digitando sulla tastiera del pc i termini “hotel Elba” ci troveremo di fronte a ben 481.000 risultati.
Buona scelta e… buona vacanza!

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.