Il Pisa Book Festival torna dal 22 al 24 ottobre

Ci siamo! Cari appassionati lettori e lettrici, emergenti scrittori e promettenti traduttori…il Pisa Book Festival è alle porte, e si prepara ad accogliere i migliaia di visitatori presso il Palazzo dei Congressi di Pisa, mentre al Pisa Book Junior spetta la Stazione Leopolda: tutto questo il 22, 23 e 24 ottobre 2010.

L’ottava edizione si presenta con la presenza di ben 156 case editrici. Per tre giorni consecutivi, la città di Pisa sarà il palcoscenico privilegiato per la promozione di editori indipendenti e una vetrina d’eccezione per quei libri che solitamente non si trovano nelle librerie tradizionali.

Le due sedi espositive, situate sulle rive opposte dell’Arno a breve distanza tra loro, saranno collegate da un trenino in modo da agevolare il visitatore nell’assistere a più eventi ed iniziative organizzate dalla manifestazione: seminari, corsi, laboratori di scrittura ecc.

Paese ospite di quest’anno è il Portogallo, affascinante nazione mediterranea con una letteratura che abbraccia mondi lontani come l’Africa, il Sud America e l’Estremo Oriente. Il Festival conterà sulla presenza dei prestigiosi scrittori José Eduardo Agualusa, Valter Hugo Mae, Helder Macedo e Francisco José Viegas. Al piano terra è stato individuato un settore internazionale con un grande spazio dedicato a questo paese che rappresenterà l’ospite d’onore.

Il Palazzo dei Congressi ospiterà 125 stand dei più importanti editori indipendenti.

Inoltre i visitatori troveranno due grandi sale per i convegni, due sale per le presentazioni e un caffè letterario per gli incontri con l’autore. Al terzo piano è stata individuata l’Area Business con la sala per il laboratorio di scrittura creativa, la sala per gli agenti letterari, il Centro di Traduzione Letteraria e la sala stampa.

Tra gli inviati di questa edizione troviamo: Vincenzo Cerami, Ugo Riccarelli, Valeria Palumbo, Gian Luca Favetto, Carlo D’Amicis, Alberto Patrucco, Roberto Innocenti, Michela Murgia e Marcia Theophilo, la poetessa candidata al Nobel.

Troverete inoltre la zona e-biblio, dove si presenteranno libri sui nuovi formati digitali (ipad, kindle e nook) e seminari con esperti del settore per soddisfare sia le esigenze di aggiornamento di editori, librai e distributori, sia la curiosità del pubblico.
Tra le novità di questa edizione c’è La Borsa del Libro, tavola rotonda con alcuni Centri per la Promozione del Libro per parlare dei contributi alla traduzione e presentare nuovi titoli ancora inediti in Italia. Saranno rappresentati il Belgio, l’Olanda, il Portogallo, la Svizzera e l’Italia.

Invece, per il ciclo di incontri sulla traduzione letteraria è previsto un seminario sulla traduzione di filastrocche con Franco Nasi, una tavola rotonda sulla traduzione della letteratura per ragazzi e lo spettacolo Sputare negli stivali, con la voce di Paolo Nori e il pianoforte di Antonio Zambrini.

Anche quest’anno il PBF organizza l’iniziativa Green Book, un premio che riconoscerà il lavoro dell’ autore che ha contribuito di più a diffondere l’amore per le piante e la natura.

Questo e molto altro ancora lo scoprite sul sito ufficiale di Pisa Book Festival.

Per ulteriori informazioni su Pisa, visitate la pratica guida turistica di Pisa online: www.aboutpisa.info

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.