Torino Film Festival torna a promuovere il cinema giovane con la sua 28a Edizione

La famosissima rassegna cinematografica di Torino giunge quest’anno alla sua 28° edizione.

L’edizione 2010 del Torino Film Festival è cominciata infatti venerdì 26 novembre e si concluderà il 4 dicembre.

Ecco qua alcuni numeri del TFF 2010: 234 titoli tra 3700 film selezionati (tra corti, medi e lungometraggi), 30 anteprime mondiali, 23 internazionali, 9 europee, 73 italiane.

Il TFF, come sempre, è una manifestazione culturale che si protrae verso i giovani e verso le nuove tendenze cinematografiche più sperimentali. Tale rassegna vuole promuovere il nuovo cinema, quello d’autore, quello storico e le opere più sperimentali ed innovative del panorama internazionale. Dove sono dunque i nuovi talenti? Scopriamone insieme alcuni nelle varie sezioni del festival.

La sezione 28° Torino Film Festival è riservata ad autori alla prima, seconda o terza opera e rappresenta la principale sezione competitiva del festival con 16 film di nuova produzione, assolutamente inediti in Italia.

Festa Mobile – Figure nel paesaggio: con circa 30 titoli inediti in Italia, la sezione raccoglie le opere più rappresentative del panorama cinematografico internazionali del 2010.

Festa Mobile – Paesaggio con figure: 26 titoli corti, lunghi e lunghissimi che mettono in questione la differenza tra cinema di finzione e cinema documentario e la fanno definitivamente saltare.

Rapporto Confidenziale: è la sezione dedicata a uno dei generi prediletti del cinema indipendente internazionale: l’horror, che ricomincia a dare segni di vitalità e inventiva attraverso le opere di giovani cineasti, che affrontano il genere con temi e linguaggi diversissimi tra loro. Su tutti, un “padre ispiratore”, John Carpenter, che torna al cinema nove anni dopo Ghosts from Mars: The Ward.

Onde si propone come uno spazio in cui si esplorano le diverse tecniche ed espressioni del cinema contemporaneo ed è composta da 12 lungometraggi e 11 cortometraggi.

In Italiana.doc lo sguardo si concentra sul mondo del documentario che, negli ultimi dieci anni (grazie al lavoro di autori come Saverio Costanzo, Giovanni Piperno, Alina Mazzi) ha sempre più influenzato il cinema “normale”.

Italiana.corti è il concorso riservato a cortometraggi italiani inediti.

In Figli e Amanti, 5 registi italiani contemporanei, Dario Argento, Saverio Costanzo, Carlo Mazzacurati, Daniele Luchetti e Carlo Verdone, rivelano i propri film di riferimento, pellicole che hanno influenzato la loro carriera di autori.

Le sale di proiezione saranno quelle dell’Ambrosio Cinecafè, Multisala Greenwich Village, Multisala Cinema Massimo e Cinema Nazionale, che ospiteranno le numerosissime pellicole divise nelle suddette sezioni.

Il TFF inoltre, presenta due retrospettive su due grandi autori del recente passato: nella prima sono presentate tutte le 38 opere che John Huston ha realizzato dal 1941 al 1987. Vitalij Kanevskij, il regista nato nel 1935 a Vladivostock, è il secondo protagonista delle retrospettive proposte dal festival: il programma prevede incontri con il regista russo e alcuni tra gli attori che hanno lavorato con lui.

Tra i registi presentati in questa edizione troviamo: John Carpenter, Clint Eastwood, Bernard Rose, Danny Boyle, Michael Nyman, Susana De Sousa Dias, Christophe Honoré, Paz Fábrega, Tonino De Bernardi. Philip Seymour Hoffman, Jeon Kyu-hwan, Zhao Ye, Julio Hernandéz Cordón, Constantin Popescu, Szabolcs Hajdu, Sophie Deraspe.

Quindi ragazzi, avete tempo fino a sabato 4 dicembre per recarvi a Torino e godervi le meraviglie del Torino Film Festival 2010.

Per ulteriori informazioni su eventi a Torino, musei a Torino, monumenti, mappe, ecc., date un’occhiata alla pratica guida turistica About Turin.

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.