Firenze Accessibile. Il racconto di Simonide: Un viaggio speciale da Malta a Firenze

Oggi Newsblog è fiero di pubblicare nel proprio spazio una simpatica lettera della signora Simonide, che qualche tempo fa ci ha contattati tramite About Florence, la nostra pratica guida online sulla città di Firenze, proprio per organizzare un viaggio.

Il viaggio sembra che sia andato proprio a buon fine, e infatti oggi vi pubblichiamo volentieri la lettera che ci ha mandato la signora Simonide, che ci racconta nel dettaglio ogni avventura e ogni piacevole sorpresa incontrata.

Buona lettura! :-)

26 Febbraio 2011

Quando mi è stato chiesto di organizzare un viaggio a Firenze nei giorni dall’8 al 12 febbraio scorso per 20 ragazzi diversamente abili (tra i quali mio figlio) mi sono chiesta quali difficoltà avrei incontrato, visto che nell’itinerario non potevo includere opere d’arte o musei, per il loro disinteresse a questo tipo di programma.

Ho trovato grande aiuto in Stefania, anche lei mamma di un ragazzo che ha più o meno gli stessi problemi dei nostri.

Il suo ragazzo fa parte de ”I ragazzi di Sipario”, una cooperativa sociale che mette all’opera un gruppo di ragazzi che lavorano nel ristorante chiamato con questo nome a S. Frediano. I nostri ragazzi hanno mangiato lì un paio di volte, benissimo tra l’altro, soffermandosi anche a fare dei giochi e canti insieme ai nuovi amici italiani.

Gli spostamenti – con un mezzo privato che ci ha fatto un prezzo veramente speciale – hanno portato il gruppo a visitare Firenze e dintorni, Siena, S. Gimignano, Peccioli e Montopoli.

Gli Sbandieratori della Signoria hanno offerto loro uno spettacolo che ha entusiasmato i ragazzi. In via del tutto eccezionale lo hanno tenuto in una palestra – non potendolo fare all’aperto in quel periodo.

Hanno anche provveduto al trasporto dei ragazzi ottenendo la generosa sponsorizzazione dell’Azienda Monterinaldi di Siena.

L’ultimo giorno della loro vacanza l’hanno trascorso al Parco Preistorico Peccioli dove è stato offerto loro l’ingresso gratuito. Dopo hanno proseguito per un agriturismo didattico nella stessa zona, dove hanno fatto l’esperienza di fare e infornare il pane, hanno pranzato e fatto amicizia con gli animali della fattoria.

Questi cinque giorni trascorsi lontano dalla loro famiglia sono stati per loro un’esperienza unica. I sette accompagnatori, tutti volontari, sono tornati molto stanchi ma soddisfatti d’aver visto questi ragazzi così felici.

Non conosceranno mai la bellezza delle opere d’arte che offre Firenze ma hanno toccato con mano la grande disponibilità e la generosità dei suoi abitanti.

Non posso che aggiungere ”grazie di cuore!”

Simonide Rancati

Malta

ranchapa@yahoo.com

Per chi, come Simonide, voglia saperne di più sull’accessibilità a Firenze, troverà sulla nostra guida online uno spazio dedicato a questo argomento contenente molte informazioni interessanti e utili consigli.

Chi vuole contribuire a inviarci informazioni sull’accessibilità delle città italiane in modo da offrire un servizio sempre più utile e completo, noi saremo lieti di ricevere ogni vostro consiglio, suggerimento o segnalazione.

Be Sociable, Share!


Comments are closed.