Ecco come Torino ti festeggia l’Unità di Italia

La città di Torino e la Regione Piemonte non restano indietro e saranno anche loro sede delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, evento che verrà promosso con il nome di Esperienza Italia”sviluppandosi da Marzo a Novembre 2011.

Nel mese di aprile, Torino ci riserba tante sorprese dedicate al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Numerosi eventi, iniziative, mostre e laboratori infatti sono già in programma nel capoluogo piemontese.

Le Officine Grandi Riparazioni, ad esempio, ospiteranno numerose mostre, quali:

Fare gli italiani, la mostra che ripercorre la nostra storia dall’unità ad oggi, a cura di Walter Barberis e Giovanni De Luna.

Stazione Futuro mostra dedicata all’Italia del futuro a cura di Vittorio Bo.

Il futuro nelle mani. Artieri domani mostra sul made in Italy”d’eccellenza, tra lavoro manuale e arte digitale, a cura di Enzo Biffi Gentili.

Ed inoltre Spazio Scuole: laboratori, percorsi di formazione, incontri, teatro, cinema, giochi e attività sportive.

Alle Officine Grandi Riparazioni inoltre, si può anche conoscere e gustare la cultura italiana del cibo. Brek, in qualità di simbolo e portatore dell’esperienza della cucina tradizionale italiana darà vita ad una vera e propria esposizione con la preparazione dei piatti tipici della cultura italiana, dalla pizza agli spaghetti, dalle verdure di stagione alle crostate.

Una mostra d’arte contemporanea a Torino sarà presente presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, con il titolo Un’espressione geografica, dove 20 artisti internazionali reinterpreteranno le caratteristiche peculiari di ogni Regione riproponendo un Grand Tour artistico del XXI secolo.

Dal 15 al 17 aprile invece, la città di Torino ospiterà il XXX raduno dei Granatieri di Sardegna.

Al Teatro Regio di Torino sono in programma due opere di Verdi: Rigoletto in scena in un nuovo allestimento dal 12 aprile, firmato dal regista Fabio Banfo, il direttore d’orchestra è Patrick Fournillier.

Dal 22 aprile La traviata chiude il ciclo verdiano nell’allestimento del Regio con la regia di Laurent Pelly; sul podio ancora il maestro Patrick Fournillier.

Il 20 aprile 2011 al Teatro Carignano verrà rappresentata la prima dell’opera lirica contemporanea appositamente commissionata dal Comitato Italia150 che sarà successivamente eseguita a Firenze e altre città italiane.

Presso il Museo Nazionale del Cinema troviamo invece Noi credevamo, il Risorgimento secondo Martone. I personaggi, i luoghi, le azioni e i momenti più salienti della lavorazione del film di Mario Martone sulle complesse e spesso drammatiche vicende del Risorgimento italiano.

A Palazzo Cavour la mostra Un gourmet di nome Cavour: una mostra di costume, un vero e proprio tuffo nell’atmosfera risorgimentale in cui i visitatori diventeranno gli ospiti di un ricevimento del Conte di Cavour, una serata in un palazzo piemontese nei giorni entusiasmanti dell’Unità.

Tra le proposte, la visita al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano a Palazzo Carignano, con le trenta sale espositive su 3500 mq. di superficie, inaugurato il 18 marzo 2011 alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Potete trovare altre news ed eventi a Torino sulla guida online About Turin.

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.