Capolavori dal Risorgimento al Nuovo Secolo a Genova: continuano gli eventi dell’Italia Unita

Dal 4 marzo scorso, presso la Galleria d’Arte Moderna e l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, sono in corso due mostre legate allo stessa tema: “Italia Unita: dal Risorgimento al Nuovo Secolo”.

Le mostre propongono al pubblico sezioni sull’Italia e Casa Savoia, sui grandi esempi del passato assunti per educare e insegnare la storia dipingendo, sulla vita italiana, tra tradizioni e progresso, sulle condizioni dell’infanzia e dell’ Italia al lavoro.

Sempre al museo, un affondo sarà dedicato alla rivoluzione dei cavalletti portati en plein air, con la grande stagione della Scuola dei Grigi.

Fino al 25 settembre 2011 pertanto, sarà possibile andare a vedere queste mostre che presentano al pubblico dei veri capolavori risalenti all’Ottocento.

Due grandi mostre, curate da Maria Flora Giubilei e da Giulio Sommariva, che con l’aiuto di quasi 200 opere, propongono uno sguardo articolato sui grandi protagonisti della storia dell’arte italiana nell’Ottocento e sulla società del tempo.

Alla Galleria d’Arte Moderna, saranno allestite sezioni su Casa Savoia, sui grandi esempi del passato assunti, nelle opere d’arte alla metà del 19° secolo, per educare le coscienze dei concittadini e indirizzare gli eventi politici, sulla vita italiana e le condizioni di lavoro, tra tradizioni e progresso e infine sul mondo femminile e dell’infanzia.

Tra gli artisti esposti: Gerolamo e Domenico Induno, Vincenzo Cabianca, Gaetano Chierici, Luigi Bechi, Santo e Antonio Varni, Giulio Monteverde Angelo Dall’Oca Bianca, Egisto Lancerotto, Giovanni Scanzi, Enrico Lionne, Cesare Tallone, Luigi De Servi, Tullio Salvatore Quinzio.

Al Museo dell’Accademia Ligustica, protagonista di un aspetto culturale del periodo risorgimentale e postunitario, sarà il racconto di una rivoluzione pacifica, senza armi e senza feriti: la rivoluzione della pittura di macchia e d’impressione, immersa nel paesaggio vero, coi cavalletti da artista portati en plein air da maestri e allievi, tra le primavere e gli autunni, sulle rive della Bormida così come sulle spiagge sabbiose della Versilia.

La ben nota esperienza della Scuola dei Grigi – la loro querelle nei confronti degli insegnamenti tradizionali – rivivrà attraverso il confronto tra i materiali artistici degli atelier d’accademia e celebri capolavori firmati da Tammar Luxoro, Ernesto Rayper, Serafín Avendaño, Alfredo D’Andrade, Pasquale Domenico Cambiaso e altri ancora.

Nell’ambito delle mostre saranno organizzate visite guidate per adulti e laboratori didattici per bambini.

I PERCORSI

Complementari alla proposta culturale delle mostre, nove percorsi in città offrono una sosta anche nei musei Wolfsoniana, Raccolte Frugone, Museo del Risorgimento, Palazzo Reale che sottolineeranno la ricorrenza dei 150 anni con piccole mostre e aperture di luoghi espositivi altrimenti non accessibili.

Altrettanto interessante sarà la visita varia e inedita in alcuni casi, ricca di stimoli e di spunti, ad alcune delle dimore genovesi e degli edifici pubblici più importanti e meno visitati – da Palazzo Orsini a Palazzo Celesia, alla Banca d’Italia; dal monumento a Cristoforo Colombo a quello equestre di Vittorio Emanuele II.

Orario:

GAM e Wolfsoniana: da martedì a domenica 10 – 19
Raccolte Frugone: da martedì a venerdì 9-19, sabato e domenica 10-19
Accademia Ligustica: da martedì a venerdì 14.30-18.30 (sabato, domenica, lunedì chiuso).
Chiuso il lunedì

Maggiori info sulla città di Genova e sulla Liguria le trovate su About Liguria.

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.