Palio di Siena 2011: torna la Grande Corsa

Torna la corsa più attesa dagli abitanti di Siena (e non): torna il Palio, uno degli eventi toscani più famosi al mondo. Le corse, come sempre, avverranno il 2 luglio e il 16 agosto, e la gara si disputerà tra 10 contrade, le sette che non hanno corso nello stesso mese dell’anno precedente e tre estratte a sorte.

Ma la tradizione non finisce qui. Come avviene da anni infatti, la corsa sarà preceduta dal corteo storico in costume.

Quest’anno, le 10 contrade che correranno nel Palio nel luglio 2011 saranno: chiocciola, civetta, lupa, oca, tartuca, pantera, valdimontone, drago, bruco e istrice.

Ma ecco il programma dettagliato del Palio di Siena 2011:

28 GIUGNO dalle ore 5.00 alle 7.30 ca. – 12 AGOSTO dalle 5.30 alle 8.00 ca. – prove di addestramento.

29 GIUGNO-13 AGOSTO ore 7.00 – Presentazione dei cavalli che partecipano alle prove di selezione (batterie).

29 GIUGNO-13 AGOSTO ore 9.00 ca. – Inizia la cosiddetta “tratta”. E’ l’operazione con cui vengono abbinati i cavalli alle dieci Contrade che partecipano al Palio. I cavalli visitati dei veterinari e ritenuti idonei, vengono raggruppati in batterie e provati per tre giri intorno alla Piazza per verificare la loro adattabilità alla pista. Terminate le batterie i Capitani, alla presenza del Sindaco, si riuniscono per scegliere i dieci soggetti.

29 GIUGNO-13 AGOSTO ore 12.00/13.00 – Su un palco allestito davanti al Palazzo Pubblico si svolgono le operazioni del sorteggio: ad ogni cavallo viene abbinata una Contrada. Ad ogni assegnazione, il Barbaresco prende in consegna il cavallo avuto in sorte e lo conduce alla stalla, accompagnato dai contradaioli.

29 GIUGNO ore 19.45-13 AGOSTO ore 19.15 – Prima prova delle sei che precedono il Palio. Attraverso queste corse si verifica le condizioni sia del cavallo che del fantino. Per ogni prova il cavallo è accompagnato “all’Entrone” (ingresso del Palazzo Pubblico) dalla stalla della Contrada da un folto gruppo di contradaioli, che spesso intona i canti tradizionali. Per vedere le prove, occorre prender posto in piazza o su un palco prima che sia fatto “pulito”, cioè sia stata sgomberata la pista dalle forze di Polizia. Così per le altre prove. Ogni contrada si è scelta un fantino che può cambiare a suo piacimento fino al mattino del Palio. Solo il cavallo non può essere cambiato. I cavalli entrano al canape nell’ordine nel quale le Contrade entreranno in Piazza la sera del Palio per il Corteo.

30 GIUGNO-14 AGOSTO ore 9.00 – Seconda prova. Ingresso al canape nell’ordine inverso della sera precedente.

30 GIUGNO ore 19.45-14 AGOSTO ore 19.15 – Terza prova. Ingresso al canape secondo l’ordine di estrazione avvenuto nell’assegnazione dei cavalli.

1° LUGLIO-15 AGOSTO ore 9.00 – Quarta prova. Ingresso fra i canapi nell’ordine inverso della sera precedente.

1° LUGLIO ore 19.45-15 AGOSTO ore 19.15 – Prova generale. Ingresso fra i canapi secondo il numero che i cavalli avevano all’orecchio all’atto del sorteggio. Il primo scoppio del mortaretto ci sarà alle 18.45 (agosto 18.30), l’inizio dello sgombero alle 19.15 (agosto 19.00), l’uscita dal Cortile del Podestà alle 19.45 (agosto 19.30). Prima della prova, la tradizionale “carica” dei carabinieri a cavallo.

1° LUGLIO-15 AGOSTO ore 20.30 ca. – Cena della Prova Generale. In tutti i rioni delle Contrade partecipanti al Palio, dirigenti, contradaioli, ospiti e anche turisti si riuniscono a cena in onore dei protagonisti della giostra. Al tavolo d’onore con i maggiorenti della Contrada è il fantino. Canti, discorsi ed auspici per il successo della propria Contrada. Dopo le cene il Capitano ed i mangini di ogni Contrada si recano a trovare i dirigenti delle Contrade amiche ed alleate per stringere accordi a favorire la propria vittoria o quella della Contrada amica od ostacolare quella dell’avversaria: tutto sulla parola.

2 LUGLIO-16 AGOSTO ore 7.45 – Nella Cappella adiacente al Palazzo Comunale, viene celebrata dall’Arcivescovo la “messa del Fantino”.

2 LUGLIO-16 AGOSTO ore 9.00 – Provaccia. Così chiamata per il generale disinteresse delle Contrade. Dopo questa prova, Capitani e fantini si riuniscono in Comune per l’iscrizione del fantino e la presentazione del giubbetto che indosserà in corsa. Dopodichè il fantino non può esser più cambiato.

2 LUGLIO ore 15.30-16 AGOSTO ore 15.00 – Benedizione del cavallo e del fantino. Dopo la vestizione della comparsa, nelle Contrade partecipanti alla corsa, ha luogo il rito della benedizione del cavallo e del fantino nel rispettivo oratorio. Il sacerdote, conclude il mistico rito, con l’augurio che è quasi un ordine: Vai e torna vincitore!

Dopodiché le comparse delle Contrade e i figuranti del Comune attraversano il centro storico soffermandosi in Piazza Salimbeni, al “casino dei Nobili”, davanti a Palazzo Chigi Saracini e in Piazza del Duomo ad eseguire la sbandierata.

2 LUGLIO ore 16.30-16 AGOSTO ore 15.50 – Partenza del corteo dal cortile del Palazzo del Governo in Piazza del Duomo, per raggiungere Piazza del Campo.

2 LUGLIO ore 17.20-16 AGOSTO ore 16.50 – Il Corteo Storico entra nella Piazza, secondo l’ordine della prima prova.

2 LUGLIO ore 19.30 – 16 AGOSTO ore 19.00 – Il Drappellone viene issato sul Palco dei Giudici mentre si effettua la sbandierata finale dei diciassette alfieri. Si corre il Palio!

Un evento davvero imperdibile, ricco di storia, cultura, tradizione e divertimento!

Per chi vuole maggiori informazioni sul Palio di Siena può trovare tutto sulla guida online About Siena.

Be Sociable, Share!

This post is also available in: Inglese



Comments are closed.