XXV Salone Internazionale del Libro di Torino

Ritorna anche quest’anno l’appuntamento con la più grande libreria d’Italia: il XXV Salone Internazionale del Libro che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2012 presso il Lingotto Fiere, un capolavoro di archeologia industriale.

 

Il Salone del Libro diventa una vetrina per tutti gli editori, sia piccoli che grandi, per farsi conoscere al grande pubblico. Ed è proprio qui che gli appassionati di lettura entrano in contatto con il libro in tutte le sue forme, dalle ultime novità, e-book, audiolibri, libri multimediali fino ai libri più antichi, volumi introvabili e libri con i titoli più curiosi.

 

Sono circa 1200 gli espositori presenti, di cui oltre 50 debuttano per la prima volta al Lingotto Fiere; alti sono anche i numeri dei visitatori che ogni anno si recano a Torino, nel 2011 sono stati oltre 300.000.

Ciò che rende così prestigioso questo evento è l’incontro culturale che avviene tra scrittori professionisti italiani e internazionali con il grande pubblico, che siano adulti, anziani o bambini.

 

Sono cinque giorni di eventi, incontri, conversazioni su una vasta gamma di argomenti, dalla letteratura al cinema, dalla scienza fino al giornalismo.

 

Il Salone è infatti anche un vivace festival culturale internazionale a cui partecipano grandi scrittori stranieri: la scrittrice americana Elizabeth Strout, Tahar Ben Jelloun, lo scrittore indiano Amitav Ghosh, l’americano Christopher Paolini, l’inglese Patrick McGrath e quello che è forse l’autore più significativo della letteratura tedesca, Hans Magnus Enzensberger.

Torna al Lingotto anche Luis Sepúlveda con un nuovo libro di racconti.

 

Per la prima volta, il XXV Salone del Libro ospiterà ben due Paesi stranieri: Spagna e Romania, entrambi offriranno il loro ampio bagaglio culturale e avranno a disposizione dei propri stand, in cui incontrare autori, editori e artisti ed inoltre ci sarà un ricco programma di convegni, dibattiti, mostre e spettacoli.

 

Tema portante delle iniziative e dei dibattiti di quest’anno, “Vivere in rete: le mutazioni indotte dalle tecnologie digitali”. Le tecnologie stanno cambiando radicalmente il modo di leggere, scrivere, comunicare e vendere. Tutto questo influisce profondamente sulla produzione, sulla distribuzione e sulla fruizione di giornali e libri.

 

Uno spazio dell’evento è dedicato anche ai bambini e ai ragazzi, si tratta del Bookstock Village, un’area ricca di iniziative per formare i lettori del domani tramite incontri, laboratori e giochi per far capire l’importanza della lettura.

 

Molti gli autori cari al grande pubblico, come Corrado Augias, Massimo Gramellini, Giorgio Faletti, Donato Carrisi, Fabio Volo, Serena Dandini, Ilaria d’Amico, Veronica Pivetti, Vauro e la rockstar Luciano Ligabue, con il suo libro di racconti.

 

Gli orari di apertura sono: giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 22 e venerdì e sabato dalle 10 alle 23.

 

Se vuoi sapere di più sulla città di Torino, visita la guida turistica online About Torino.

 

 

Be Sociable, Share!


Comments are closed.