Tag: mostre a roma

Mostre a Roma, i nostri suggerimenti

frida-kahlo-a-roma2Negli ultimi anni, Roma ha provato sempre di più ad aprirsi al mondo, accogliendo  numerose esposizioni con opere di artisti internazionali. Sono decine le mostre che si possono vedere nella città eterna ogni mese e abbiamo fatto una selezione per voi; tra artisti più o meno conosciuti, ecco i nostri suggerimenti.

Frida Kahlo

La pittrice messicana Frida Kahlo (1907-1954) cominciò a dipingere all’età di 18 anni, dopo un incidente di autobus drammatico che le lasciò la spina dorsale spezzata in tre e che la forzò a rimanere a letto per più mesi. Passando molto tempo da sola, Frida prese come soggetto privilegiato se stessa e il suo corpo ferito. I suoi autoritratti sono ormai le sue opere più famose e testimoniano della forza di una donna che soffrì fisicamente durante tutta la sua vita e che non poté mai avere bambini.

Torna il Festival Internazionale del Film di Roma

Sta per iniziare l’ottava edizione del Festival internazione del Film di Roma, che si terrà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma dall’8 al 17 novembre 2013.

Tutte le sale dell’auditorium saranno a completa disposizione durante tutta la durata del festival per ospitare proiezioni, mostre, convegni e dibattiti.

Accanto all’Auditorium sarà allestito il Villaggio del Cinema, realizzato appositamente per l’occasione con stand e padiglioni.

Anche l’area di Via Veneto (strada simbolo del cinema italiano) sarà coinvolta durante i gironi della manifestazione, la strada ospiterà le proiezioni cinematografiche presso l’Hotel Bernini Bristol, il Cinema Multisala Barberini e il Mercato Internazionale del Film.

I convegni invece si terranno presso la Casa del Cinema, la Villa Borghese e al MAXXI, mentre gli incontri di settore e istituzionali si svolgeranno presso l’AuditoriumArte.

Roma fra arte, eventi e sport: Contemporanea e Internazionali BNL d’Italia di Tennis

Dopo il concertone del 1° maggio, la beatificazione di Giovanni Paolo II, la capitale continua con i suoi numerosissimi eventi che fanno da cornice a una città bellissima e universale.

Torna a Roma, fino al 5 giugno 2011, la 5° edizione di “Contemporanea, Art, visual, music, performance” all’Auditorium Parco della Musica.

Contemporanea si riafferma come la rassegna annuale italiana in cui i riflettori sono puntati esclusivamente sulla nuova musica e sulla scena artistica, visuale e performativa contemporanea internazionale.

Anche quest’anno la grande

Il 150° compleanno dell’Italia Unita: Roma, capitale dei festeggiamenti

Si avvicina il gran giorno, fervono i preparativi in tutte le città italiane: il 150° dell’Unità d’Italia è alle porte, il 150° anniversario dell’unificazione del territorio italiano sotto l’unica corona di Vittorio Emanuele II di Savoia, avvenuta il 17 marzo 1861.

E Roma, la capitale, non può che essere al centro dell’attenzione, la città faro che dirigerà le celebrazioni di tutte le altre e che attirerà gli sguardi di tutto il paese e della comunità internazionale.

Il programma delle celebrazioni è fittissimo e sembra promettere una grandissima festa nazionale, cominciando al calar della sera fra il 16 ed il 17 marzo con la “Notte Bianca, Rossa e Verde”, con celebrazioni in tutte le più grandi città del paese. A Roma, oltre a negozi e musei aperti tutta la notte, potrete assistere alle letture a tema che si terranno

Trieste, Genova poi Palermo, Torino, Firenze e Roma: ecco il Tour de Il Bacio di Hayez

Il Bacio di Hayez, la famosa opera che ha fatto sognare dal 1861 fino ai giorni nostri gli amanti dell’arte e non con il suo romantico gesto d’amore e un’intrigante atmosfera medievale, è il capolavoro che in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia sarà esposto in una mostra itinerante.

Un capolavoro per l’Italia dunque, che celebra la sua unità e il suo splendore artistico nelle maggiori città italiane coinvolte nella vicenda della liberazione dall’Austria e nella costituzione dell’Unità nazionale. L’opera, creata dal maestro Francesco Hayez nel 1861, diventò presto l’emblema popolare delle sofferenze d’amore, e ancora oggi il suo nome gareggia con il famoso Bacio di Klimt per fama internazionale.

La versione del 1861 raffigura il raggiungimento dell’ideale unitario. E’ un dichiarato e orgoglioso omaggio all’appena costituita Unità italiana,